vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Villaromagnano appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Alessandria

Storia

"La Villa di Romagnano" era questo il nome fino al primo ottocento. Questa borgata, quasi alle porte di Tortona, reca nel suo stesso nome la sua antica storia che è antica come Roma e Derthona, forse anche più. Perché quando Roma non era ancora sorta, in Valdossona vi era un insediamento di gente neolitica sui primi colli appenninici che si affacciavano sullo Scrivia.
Fra questi colli sorsero Vho, Fonti, Romagnano, ma non ancora la sua Villa. Questa sorse, quando i Romani ci inviarono a colonizzarci i loro legionari che, per premio ebbero le terre più feraci della Valle Scrivia.
Le "Villae" sorsero allora con "nomina", naturalmente presi dal nome dei concessionari. Se questi erano parecchi il toponimo diventava collettivo.
La Villa di Romagnano fu probabilmente fondata ai tempi di Cesare (se ne è trovata una bella moneta) ed esisteva quindi già ai tempi di Augusto. Con l'avvento del Barbarossa, e i Longobardi finì l'influenza latina.
Essi convertiti al cattolicesimo eressero due chiese a due santi a loro cari: San Michele e San Giovanni. Nei secoli bui fu anche per Villetta, buio fitto, un buio di guerre, pestilenze e spopolamento pressoché totale, anche come riflesso delle tristi ricorrenti vicende belliche franco-ispaniche.
Comune collinare con struttura economica, prevalentemente agricola, a Villaromagnano oggi gli occupati nell'industria, nelle a ziende edili, ed in altre attività, superano quelli occupati nell'agricoltura.